Il mio profilo Forum PIAZZETTA Aggressioni al PdB: quali effetti?

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  ste.ge 1 settimana, 2 giorni fa.

  • Autore
    Articoli
  • #3328

    ste.ge
    Partecipante

    Ciao a tutti!

    Sono un giovane studente di informatica che ha da sempre il sogno di lavorare come capotreno, sarei contento tanto della regionale quanto della passeggeri. Ho inserito il CV e sono in attesa di una eventuale chiamata. Non mi preoccupano particolarmente i turni di lavoro, il fatto di lavorare a Pasqua, Natale, capodanno e compagnia cantante, quanto la fauna che circola sui treni. Non ho un’indole da attaccabrighe, anzi mi piace molto essere gentile con tutti e cercare di lasciare le persone con un sorriso piuttosto che con il sentimento di essere state trattate male (e magari prendermi un reclamo). So bene che questo non basta e che tante volte, soprattutto i ct della regionale, vengono aggrediti, ho sentito anche storie di personale fermato per strada fuori servizio e che ha passato un brutto quarto d’ora. La mia domanda è: quante volte accade mediamente, nella carriera di un ct che non se le vada a cercare (perché al contrario ho sentito anche di qualcuno che è sempre ad attaccare briga), di avere queste esperienze? Come se ne esce? Ci si abitua o ogni volta è un trauma? (Sapendo ovviamente che essere aggrediti e minacciati non fa piacere a nessuno)

     

    Grazie a chi mi vorrà dare qualche informazione e magari raccontare la sua esperienza

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.